Marco Luzzatto

Biografia

Marco Luzzatto Nato a Milano il 31/01/1976, sin dalla giovane età mostra interesse per la parapsicologia e l’ignoto, sentieri che lo portano a toccare il mondo delle energie sottili attraverso esperienze di contatto diretto.

Dal ’95 effettua studi e ricerche finalizzate a creare un mezzo tecnologico di comunicazione visiva tra dimensioni sfruttando le proprietà dei campi elettromagnetici irradiati.

Affina la propria medianità attraverso lo studio e la ricerca, supportato dagli esiti oggettivi dei suoi esperimenti di Transcomunicazione Strumentale Video.

Riceve fondamenti sulle strutture energetiche universali che lo portano a ideare la Tecnica a Raggi Catodici evolutasi successivamente nel sistema BlendAr.

Relatore presso i Convegni: “Voci dai Mondi” (Milano), “Il Mondo Spirituale e la Vita Eterna” (Roma), “Oltre il Confine” (Arona), “Convegno del Gruppo Ufologico del Veneto” (Crespano del Grappa – TV), “Noi e l’Aldilà” (Mondello), “Contatti e Medianità” (Milano), “Parole di Luce” (Cesena), “Passi Nuovi Verso la Fede” (Cattolica), “Cultura e Spiritualità” (Taranto), “Ultime notizie dal Futuro” (Cesenatico), “1° Meeting Paranormal Research” (Varese)…

Dal 2013 è webmaster di www.coscienza-cosmica.com, sito di informazione e divulgazione inerente gli studi di Transcomunicazione Strumentale Video.

Da luglio 2015 diffonde la sua ricerca partecipando attivamente agli incontri pubblici di Progetto MOEBIUS – polo di sperimentazione e studio –

La Transcomunicazione Strumentale Video (Metavisione)
Conosciuta in passato col termine di Psicovisione, attraverso tale sistema, è possibile ricevere su schermi televisivi volti ed altre immagini provenienti da piani dimensionali sconosciuti ai comuni sensi dell’uomo.
Nel 1985 Klaus Schreiber, nella Germania Occidentale, iniziò a ricevere, su televisori a tubo catodico, immagini di persone trapassate. I televisori utilizzavano un “sistema di feedback ottico-elettronico”.
In molti casi ci furono conferme accompagnate da comunicazione audio.
Il lavoro di Schreiber fu oggetto di un film per la televisione e di un libro scritto dall’ex-scettico Rainer Holbe di Radio Lussemburgo.

Friedrich Jürgenson, Konstantine Raudive, Albert Einstein ed altri personaggi illustri, si sono mostrati in video a dimostrazione che la morte fisica è solo un passaggio evolutivo della coscienza.

Ricevere immagini e suoni da altre dimensioni contribuisce all’apertura della coscienza individuale e collettiva; in tal senso, la sperimentazione aiuta ad integrare e comprendere la natura cosmica degli Universi.

Il sistema si evolve ed una nuova metodologia di contatto basata sui medesimi elementi consente una maggiore ricezione di segnali extra.